la rete

Materiali e contributi su e per RBS Vicenza

 

Rassegna stampa RBS Vicenza

Inchiesta: i libri di classe escono dalla scuola
Nel sito Avvenire.it stato pubblicato un articolo sulle biblioteche scolastiche nel quale si fa riferimento anche a RBS Vicenza.
Per leggere l'articolo clicca qui.
Data inserimento: 4/06/2014

RBS Vicenza: un modello di rete di biblioteche scolastiche [PDF]
Tesi di laurea in Storia e tutela dei beni culturali  - Università di Padova - Anno accademico 2008/2009
Laureanda: Giulia Pizzolato - Relatore: Prof.ssa Mariella Magliani
Data inserimento: 31/12/2009

Booklet di presentazione di RBS Vicenza [PDF]
Data ultimo aggiornamento: 28/02/2007

Il filo d'Arianna. Simulazione di una ricerca nel labirinto delle informazioni tra biblioteca e Internet
Percorso di aggiornamento per bibliotecari e insegnanti promosso dalla Rete Bibliotecaria Scuole Vicentine
Download materiali forniti ai corsisti
Data inserimento: aprile 2009

Il ruolo della biblioteca scolastica nei processi di apprendimento: una mappa concettuale [HTML]
a cura di Loredana Perego e Giancarla Pizzato, Biblioteca della Scuola Media di Camisano Vicentino
Data inserimento: 8/05/2007

Istruzioni per effettuare ricerche e prenotazioni sul catalogo della Rete Bibliotecaria Scuole Vicentine e delle biblioteche aderenti al Servizio Bibliotecario Provinciale Vicentino [PDF]
Data inserimento: 24 ottobre 2006


Progetto RBS Vicenza

Premessa

Le biblioteche hanno il compito principale di consentire un facile accesso all'informazione favorendo il più possibile la diffusione delle conoscenze e rendendo pienamente disponibile per tutti le risorese documentarie necessarie allo studio, al lavoro e alla vita quotidiana.

Le biblioteche scolastiche, in particolare, devono porsi come ausilio fondamentale per la didattica e lo studio all'interno degli istituti scolastici presso i quali sono istituite; devono poter soddisfare le giuste esigenze di approfondimento e di aggiornamento degli studenti e degli insegnanti. Per fare questo esse necessitano di dotazioni documentarie sufficienti, di strumenti di lavoro aggiornati e di personale adeguatamente preparato.

Considerata la mole di informazioni oggi disponibile e le scarse risorse con le quali spesso le istituzioni scolastiche sono chiamate a misurarsi, gli obiettivi sopra indicati possono essere raggiunti solo attraverso la cooperazione che consente di sfruttare appieno le risorse sia economiche che umane.

E’ risaputo che attualmente il sistema bibliotecario scolastico vicentino si trova in una situazione di gravi carenze e che offre un servizio inadeguato rispetto alle esigenze didattiche per una serie di motivi quali:

  • la mancanza di personale adibito specificamente al servizio bibliotecario;
  • la frequente mobilità del medesimo personale e la sua inadeguata specializzazione;
  • la difficoltà di catalogazione informatica secondo gli standard consolidati;
  • l’isolamento e lo scarso scambio di esperienze con altre realtà;
  • la carenza di fondi per lo sviluppo delle raccolte librarie,

D’altra parte, accanto ai tradizionali supporti cartacei, le biblioteche vedono aumentare il loro patrimonio multimediale (CD-ROM, videocassette, ecc.), che impone di utilizzare strumenti di gestione e ricerca avanzati.

Nel territorio sono già in atto esperienze di gestione informatizzata delle biblioteche sia comunali sia scolastiche ed esiste personale che ha acquisito competenze in questo settore. Nasce ora la necessità di coordinare e unificare tali esperienze e di valorizzare tali competenze.

Si prospetta la possibilità di coordinare le biblioteche scolastiche sfruttando lo sviluppo tecnologico informatico e gli strumenti di una gestione coordinata e integrata del sistema bibliotecario provinciale.

Finalità del progetto

Scopo della costituzione della Rete Bibliotecaria Scuole Vicentine è la creazione di un catalogo unico che riunisca i documenti presenti nelle biblioteche scolastiche e che sia accessibile via Internet per gli utenti delle scuole e per tutti i cittadini, al fine di rendere pienamente disponibile le collezioni possedute dalle singole biblioteche.

Questo si pone in parallelo al progetto del catalogo unico dei documenti delle biblioteche pubbliche, che è già in atto con il Servizio Bibliotecario Provinciale Vicentino gestito dall’Istituzione Biblioteca civica Bertoliana di Vicenza.

A regime, tutti i cittadini della provincia potranno accedere alla consultazione di due cataloghi via Internet: quello delle biblioteche scolastiche e quello delle biblioteche pubbliche e ottenere i documenti per mezzo di un servizio di trasporto funzionante in tutto il territorio provinciale.

Passaggi fondamentali per il raggiungimento della Rete Bibliotecaria Scolastica provinciale sono:

  • la formazione e l’aggiornamento del personale addetto alle biblioteche scolastiche;
  • un servizio di consulenza continuo per l’attività dello stesso personale;
  • la catalogazione informatizzata di tutti i documenti presenti nelle biblioteche scolastiche secondo modalità omogenee stabilite dalla Rete;
  • l’inserimento dei cataloghi informatizzati in un catalogo unico accessibile via Internet;
  • la definizione di un orario di apertura delle biblioteche scolastiche;
  • la massima circolazione possibile dei documenti, anche fra biblioteche pubbliche e biblioteche scolastiche.

Si ritiene inoltre fondamentale arrivare alla costituzione di un Centro di catalogazione per la schedatura informatica dei nuovi documenti che arrivano nelle biblioteche scolastiche e, a seconda delle risorse, anche del materiale già esistente.

Ciò permetterebbe di liberare il personale addetto alle biblioteche scolastiche dall’attività di catalogazione e, così, renderlo disponibile per le attività di ricerca e di aiuto agli utenti.

La partecipazione alla Rete può dare altri vantaggi, quali la gestione coordinata degli acquisti mediante una razionalizzazione delle risorse e la formazione degli utenti delle scuole, in primo luogo degli insegnanti, con una ricaduta positiva sulla didattica dovuta a una migliore organizzazione delle biblioteche.